Un bimbo solitario diventa amico di un cane. Una due-giorni intensiva che ho frequentato presso uno dei famosi laboratori della scuola di illustrazione di Sarmede ha avuto lo scopo di tratteggiare un personaggio, piazzarlo in una scena e raccontare una storia in sei sequenze.

Un progetto semplice, pulito, diretto, senza troppe pretese che vadano oltre il realizzare effettivamente qualcosa con un inizio, uno sviluppo e una fine, parlando con le immagini.

Mi piace disegnare, mi interesso di fotografia e quindi di composizione, amo il cinema e le sue tecniche ma non ho mai avuto lo spunto per cercare di unire il tutto usando il linguaggio dell’illustrazione. Almeno fino allo scorso fine settimana. Sono elettrizzato all’idea di provarci e questo blog sarà la pietra su cui cercherò di scolpire tutti i passaggi.

I miei più sentiti ringraziamenti ai compagni di corso per il turbine di idee, risate, spunti ed ispirazioni. Tanto di cappello ad Eva Montanari per lo stimolante percorso che ha messo in piedi in questa occasione. 🙂

Annunci